Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Registrati gratuitamente la tua agricoltura è online!
Una Mano per i Bambini

Tutti vogliono Farbela*

I Vivai Geoplant e Ips-International plant selection hanno presentato durante un incontro a Savarna (Ra) la nuova albicocca del gruppo Carmingo®

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

Info aziende
albicoccofarbelacarmingoagronotizie.jpg

Farbela, albicocca bicolore medio-tardivo dall'ottimo sapore ed aroma
Fonte foto: © Agronotizie

Il 21 giungo 2016 presso la sede di Geoplant Vivai a Savarna (Ra) è stato organizzato un incontro per presentare, a tecnici ed agricoltori, l'ultima novità appartenente al gruppo varietale delle albicocche Carmingo®. Alla prima generazione di varietà, rappresentate da Faralia*, Farbaly* e Farclò* (tanto per citarne alcune), oggi si affianca Farbela*, che va ad integrare e rinnovare il pacchetto varietale esistente.

"A distanza di quasi un decennio dall'introduzione in Italia delle varietà del gruppo Carmingo® - spiega Gianluca Pasi, tecnico di Geoplant Vivai -, possiamo affermare che queste varietà hanno rivoluzionato il comparto frutticolo e albicocchicolo di tutta l'area del Mediterraneo, grazie alla loro produttività, alle elevate caratteristiche organolettiche e pomologiche".

"La nuova arrivata è Farbela* - continua Pasi -varietà medio-tardiva (+35 giorni da Portici e anticipa di alcuni giorni Farbaly*), autofertile, rustica, semi-assurgente e con fioritura medio-tardiva. Il frutto è triangolare, di pezzatura molto elevata (simile a Faralia*) con sovracolore sui frutti esposti del 30-50% (superiore a Faralia*). Il sapore è buono ed aromatico. Il nocciolo è spicco e la polpa è croccante. Ottima tenuta di maturazione in pianta ed in post-raccolta. La produttività è elevata e costante con fruttificazione collocata sia sui dardi che sui rami misti. E' affine con tutti i principali portinnesti oggi utilizzati".

"Farbela* è una albicocca bicolore dall'ottimo sapore - spiega Edwige Remy, responsabile Italia di Ips -, che migliora  Farbaly* per sovracolore, autofertilità, resistenza ai colpi di sole e sensibilità alla batteriosi. L'Ips sta già guardando oltre questa novità attraverso un intenso programma di miglioramento genetico in collaborazione con il breeder Marie France Bois. Tra i principali parametri la qualità del frutto, l'aroma, la tenuta e la colorazione rossa della buccia e della polpa. Su quest'ultimo aspetto dal 2018 saremo in grado di commercializzare varietà dalla polpa rossa e dalla buccia rosso luminoso e brillante, non rosso violaceo come adesso. Le prime due varietà saranno Rubilis* e Rubissia*, che verranno inserite in una gamma di prodotto chiamato Rubingo®". 
 
 

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: frutticoltura innovazione varietale incontro tecnico visite in campo albicocco

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 20 luglio a 131.960 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy