Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Registrati gratuitamente la tua agricoltura è online!
Una Mano per i Bambini

Vivai Top Plant, sempre all'avanguardia

Il vivaio veronese aggiornato sulle novità varietali propone ai frutticoltori nuove varietà di ciliegio ed albicocco

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

Info aziende
20080410AlbicoccoBigredtopplant.jpg

Vivai Top Plantnoità per ciliegio e albicocco

Il periodo di fine anno è un momento importante per tutti gli agricoltori e frutticoltori. In questo periodo si decide quali siano le varietà idonee ad essere utilizzate per creare nuovi impianti, magari utilizzando nuove varietà che diano nuove prospettive economiche e di mercato.
I Vivai Top Plant di S. Bonifacio di Verona rappresentano una realtà interessante del mercato e punto di riferimento per la frutticoltura veronese. Il ciliegio e l'albicocco sono tra le specie che i Vivai Top Plant gestiscono e producono e per cercare di essere sempre al passo con i tempi implementano costantemente ogni anno il proprio catalogo con novità varietali.
 
 
 
 
 
 
 
 
Albicocco
 
 
Ciliegio dolce
 
 
 
Le novità
 
Big Red® EA 4006*: Presenta pianta a vigore elevato, con un portamento assurgente ed epoca di maturazione precoce (10 giorni dopo Pinkcot® Copty*, 5 giorni dopo Orangered® Barth*, 3 giorni prima di Goldrich). La raccolta si effettua in 2-3 stacchi ed è molto importante non anticiparla visto anche che il colore tende a formarsi presto (tipo Kioto). La potatura deve essere indirizzata allla fruttificazione sulle formazioni corte (mazzetti di maggio e dardi). E' consigliabile eseguire interventi di rinnovo per mantenere perenni gli organi fruttiferi e porre attenzione a non sprecare i ricacci all'interno della chioma, visto che sono difficili da ottenere.
L'entrata in produzione è buona e rapida anche se in ogni caso bisogna avere il buon senso di non far produrre i rami di un anno per non pregiudicare la qualità dei frutti. La fioritura è da abbondante a normale e l'epoca di fioritura è posizionata in epoca Tom Cot® Toyaco* e Goldrich. L'impollinazione è obbligatoria e le varietà adatte a questa pratica sono Tom Cot®Toyaco*, Soledane*, Pinkcot®Copty*, Sylred*, Spring Blush®3126TH*, Early Blush®Ruthbart* e Sweet Red®Redsylver* (inserendo, per sicurezza, due varietà impollinatrici nel frutteto). Il frutto appare d'aspetto eccezionale, con una sfaccettatura ('blush') rosso viva estesa su oltre il 75 - 85% della superficie dei frutti esposti al sole. E' di forma rotonda, con colore di fondo aranciato intenso (fino a 9 del codice colore Ctifl). La pezzatura è buona, ripartita nella misura del 65% di 2A e 35% di 3A, in condizioni di carico produttivo normale. Allo stato attuale delle conoscenze, si può stimare un potenziale produttivo di 35 t/ha in frutteti adulti. La pezzatura è influenzata da un diradamento precoce. La buccia, di spessore medio, presenta delle leggere irregolarità al tatto. E' dotata di buona resistenza a manipolazioni e a calibratura meccanica. Può essere sensibile a macchie nella cavità peduncolare se le piante sono sovraccariche. La polpa è soda, di colore aranciato intenso, sapore molto buono, elevato profumo ed elevata succosità.
La conservazione è da molto buona a normale per l'epoca. La tenuta in frigorifero raggiunge le 2 settimane ed 1 settimana su scaffale.
 
Spring Blush® EA 3126 TH*: Presenta una maturazione molto precoce (da uno a due giorni dopo Early Blush® Rutbhart*, durante il secondo stacco, e 3 a 4 giorni prima di Sylred*), buon vigore, portamento dell'albero semi-eretto e richiede che le branche vengano aperte. La potatura deve stimolare l'emissione di nuovi rami dai mazzetti di maggio sul legno vecchio. Per ottenere frutti di qualità occorre indirizzare la produzione su legno di due anni e su dardi fioriferi. Si consiglia di effettuare spuntature sul verde durante la formazione dell'albero per aumentare il numero delle branche. E' facile ottenere un buon rinnovo della vegetazione all'interno della chioma. La raccolta avviene in 2-3 passaggi.
E' molto importante che il primo stacco non inizi prima che i frutti abbiano raggiunto un colore di fondo di 7 (minimo) - 8 del codice-colore Ctifl. L'entrata in produzione è buona e rapida ed in ogni caso è prudente non far produrre subito la varietà sui rami dell'anno per ottimizzare il livello qualitativo. Buona risulta anche la tenuta dei frutti sull'albero. La fioritura avviene in epoca Tom Cot® Toyaco*. Ed è di medio-elevata intensità. I fiori sono autosterili e quindi l'impollinazione è obbligatoria con le varietà consigliate che risultano essere Tom Cot® Toyaco*, Soledane*, Pinkcot® Cotpy*, Sylred*, Big Red® EA4006*, Early Blush® Rutbhart* o Sweet Red® Red sylver*. Per sicurezza si consiglia di inserire due varietà di impollinatori nel frutteto. Il frutto apppare di bell'aspetto, forma rotonda/ovale, con colore di fondo aranciato intenso, sovraccolore a 'blush' luminoso molto appariscente rosso uniforme su oltre il 60 - 70% della superficie dei frutti esposti al sole, elevata pezzatura (2A-3A). Allo stato attuale si può stimare il potenziale produttivo in 15 t/ha in frutteti adulti, ma si valuta che possa aumentare ulteriormente con una messa a punto dei vari aspetti di tecnica colturale che sono oggetto di studio presso le stazioni sperimentali.
La buccia è di spessore medio, con un'ottima resistenza alle manipolazioni, calibratura e confezionamento. Può essere sensibile a macchie se le piante sono state 'spinte' con un'eccessiva fertilizzazione azotata nei primi due anni di fruttificazione. Il fenomeno è stato osservato su alberi reinnestati. La polpa è aranciata, succosa e soda presenta un buon sapore (se la raccolta è stata effettuata ad un corretto stadio di maturazione), e con la capacità di conservazione elevata per un frutto di quest'epoca. Buona tenuta in frigorifero (una settimana) e in scaffale (una settimana), grazie alla buccia consistente e alla struttura della polpa.
 
Big Star*: Cultivar costituita dal Dipartimento di colture arboree dell'Università di Bologna nel 1985 e diffusa nel 2008. Presenta pianta con albero di vigoria elevata, portamento assurgente, habitus di fruttificazione standard, buona produttività ed autofertile. L'epoca di maturazione è medio-tardiva. Frutti di elevata pezzatura, forma cuoriforme, buccia di colore rosso con sovraccolore rosso porpora brillante esteso per tutta la superficie. La polpa è rosata, di buona consistenza, carnosa, succosa ed aromatica e con buone qualità organolettiche. Su soggetti vigorosi l'albro presenta una messa a frutto intermedia ed una produttvità media. Migliori le prestazioni su portinnesti nanizzanti o di vigore intermedio.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Vivai Top Plant

Autore:

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 22 giugno a 131.876 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy