Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Produzione integrata: Mosca e trappole
Discussione avviata martedì 19 febbraio 2008 - 18:45 • viste: 7912 • risposte: 5

Mosca e trappole

Scritto martedì 19 febbraio 2008 - 09:32

Sento discutere di trappole e feromoni e da quanto leggo sembra che per combattere la mosca degli ulivi questi interventi non siano sufficienti.
Per quanto mi riguarda, non intendo trattare le mie pinte con metodi farmacologigi anche se sicuramente danno degli effetti più efficaci (Deltametrina).
Qualcuno potrebbe spiegarmi come preparare le trappole con le sarde? Ed il Neem come va usato?
Possono essere abbinate insieme? E se si, con quali frequenze?
Grazie.

rispondi

RE: Mosca e trappole

Scritto martedì 19 febbraio 2008 - 23:36

La lotta alla mosca olearia è difficile.
Se si è in zona a forte pressione praticamente non si salva una oliva se non si tratta nei momenti giusti.
Le trappole attratticide innescate al feromone no pongono particolari problemi di ecotossicità (ci vuole comunque il patentino perchè contengono Deltametrina e sono classificate Xn), e danno anche risultati soddisfacenti a condizione di essere impiegate uniformemente a livello di interi comprensori.
Le trappole a cui ti riferisci sono in sostanza le vecchie Mac-Phail: praticamente una mezza bottiglia di plastica con dentro acqua in cui si scioglie qualche mezza acciuga o sardina (più tecnicamente soluzione di solfato ammonito o fosfato biammonico al 3%) che funge da attrattivo odoroso-alimentare. Se però vengono poste per l'appunto in ambiente a forte pressione di mosca, o dove attorno nessuno tratta, il rischio è che tutti i bactroceri dei dintorni si diano convegno lì attorno con le immaginabili conseguenze.
L'azadiractina (olio di neem), a parte il fatto che viene a costare parecchio, se si ha qualcosa di più un ulivo o due da trattare, non trova impiego contro la mosca delle olive (riporto da un articolo "Le prove condotte in Liguria dagli Autori (dati non pubblicati) contro la mosca dell'olivo non hanno dato risultati confortanti relativamente al potere abbattente e repellente sugli adulti, anche se in tale contesto rimangono sicuramente da approfondire alcuni aspetti legati all'ottimizzazione dei dosaggi da impiegare. Rimane da verificare l'opportunità di utilizzare l'azadiractina nei trattamenti a tutta chioma e verificarne l'eventuale azione larvicida, tenuto conto della dichiarata azione endoterapica").
Cordialità.

rispondi

RE: Mosca e trappole

Scritto sabato 19 aprile 2008 - 21:26

Ottima cattura si ha con bottiglie trappola con tappo tap-trap, innescate con ammoniaca al 10%. A differenza di quelle innescate con sarde hanno la selettività; infatti, al contrario, essendo l'ammonica volatile, essa si deve rinnovare mensilmente, quindi le trappole non sono risolutive ma se usate su una vasta area si abbatte consistentemente l'infestazione. E' utile abbinarle a trattamenti, in caso di forte infestazione, alla chiome e a una raccolta precoce.
Saluti.

rispondi

RE: Mosca e trappole

Scritto martedì 10 giugno 2008 - 10:05

Bottiglia in plastica appesa dal collo al ramo esposto a sud. Riempita con quasi metà d'acqua e due sarde. Naturalmente un paio di fori del diametro di 2 cm circa, nel collo della stessa. E' ottima.
aluti.

rispondi

RE: Mosca e trappole

Scritto mercoledì 4 febbraio 2009 - 09:12

Le trappole sono abbastanza efficaci, cmq avessi forti infestazioni ti sconsiglio di usare la deltametrina dato che lascia residui nell'olio anche se rispetti i tempi di carenza e sospendi i trttamenti settimane prima della raccolta, molto meglio il dimetoato (Rogor), non lascia residui se si rispettatno i giorni di carenza (non è una mia opinione, ma è il risultato delle analisi effettuate in laboratorio).

rispondi

RE: Mosca e trappole

Scritto giovedì 11 maggio 2017 - 11:50

Effettivamente è un problemaccio

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard