Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Agrofarmaci e trasparenza: adesso puoi dire la tua anche su clorpirifos, clorpirifos-metile e propanil

Normativa europea

La procedura autorizzativa prevista dal regolamento 1107/2009 sugli agrofarmaci prevede un periodo in cui il riassunto della valutazione preliminare condotta dallo Stato relatore di una sostanza attiva venga messo a disposizione per otto settimane sul sito internet dell’Efsa. Chiunque può commentare la valutazione, a patto che si qualifichi ed esprima solo opinioni nel merito della questione. In queste settimane potete dire la vostra su tre sostanze attive molto importanti per l’agricoltura italiana: propanile, clorpirifos e clorpirifos-metile.
 

Propanile

Il celebre erbicida per il riso è entrato nella cosiddetta “fase di commenting” a metà settembre e potete inviare le vostre considerazioni su punti specifici della valutazione entro il 13 novembre. La procedura non è un rinnovo (il propanile non ce l’ha fatta a superare la revisione Ue, come notificato dal regolamento 1078/2011), ma una vera e propria domanda ex novo, presentata nel 2013 allo Stato relatore designato, l’Italia, scelto per via dell’importanza che il riso riveste per l’agricoltura italiana e per la notevole esperienza accumulata nel tempo dai valutatori.
 

Clorpirifos

L’insetticida fosforganico più studiato e più usato al mondo non finisce mai di stupirci: dopo lo spavento passato negli Usa eccolo più forte che mai combattere la sua battaglia con quattro tipi di formulazioni rappresentative (EC, CS, GB e GR) e una lunga lista di usi proposti che spazia dalle orticole, al cotone, alle arboree da frutto.
Normalmente gli usi rappresentativi vengono selezionati tra quelli meno problematici in materia di valutazione del rischio ambientale ed ecotossicologico per poter avere maggiori chances di successo: qui si è evidentemente deciso di voler confermare la sicurezza del prodotto nel maggior numero di scenari possibili.
Se avete tempo e voglia, potete scaricarvi la Rar (Renewal1 Assessment Report) preparata dallo stato relatore Spagna (che ha curato anche la valutazione del dossier durante la revisione Ue), composta da 57 file per un totale di 102 mega, e presentare i vostri commenti entro il 18 dicembre.
 

Clorpirifos-metile

Anche per lo stretto parente del clorpirifos la strategia regolatoria è stata la stessa: nessuna paura di confermare il maggior numero di colture possibili, dalle orticole, agli agrumi, ai cereali, compresi quelli immagazzinati. Il lavoro dello stato relatore Spagna è stato anche qui immane: 30 file per un totale di 79 mega sono pronti per i vostri commenti, da presentare anche in questo caso entro il 18 dicembre 2017.
 

Cosa succede poi?

Dopo la fase di commenting l’Efsa valuterà tutti i commenti che si riveleranno pertinenti, ne presenterà di propri e pubblicherà sul proprio sito il risultato della sua valutazione, la cosiddetta “Efsa conclusion”. Vista la portata dei dossier, la molteplicità degli usi rappresentativi valutati e le criticità riscontrate, non si prevedono tempi brevi: in alcuni casi la pubblicazione dell’Efsa conclusion è avvenuta oltre un anno dopo l’inizio del commenting, contro una media di qualche mese. Quindi armiamoci pure di pazienza...
 

Approfondimenti per studiosi, addetti ai lavori o semplicemente curiosi

  1. Public consultation on the active substance chlorpyrifos
  2. Public consultation on the active substance chlorpyrifos-methyl
  3. Public consultation on the active substance propanil
1O Rapporteur, come indicato nel sito dell’Efsa

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard
Belchim Crop Protection Italia

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 16 novembre a 133.856 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy