Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Registrati gratuitamente la tua agricoltura è online!
Una Mano per i Bambini

Specifico e flessibile

Per proteggere le colture orticole dalle rispettive peronospore Scam propone Leimay, fungicida a base di amisulbrom
Info aziende
scam-leimay.png

Leimay di Scam, contro la peronospora delle colture orticole

Fra le soluzioni antiperonosporiche nel settore dell'orticoltura Scam propone Leimay, una sospensione concentrata contenente amisulbrom in ragione di 200 grammi per litro.

Utilizzabile su pomodoro, patata, melanzana e lattuga, il prodotto va posizionato nelle fasi centrali del ciclo colturale, quando cioè rallenta il ritmo di accrescimento della parte vegetativa. In tale fase la sua elevata resistenza al dilavamento gli permette di proteggere al meglio la vegetazione e le fruttificazioni in via di sviluppo. Per esempio, su pomodoro il periodo ottimale per le applicazioni è quello compreso tra inizio chiusura file e l'inizio della formazioni frutti. Tale attitudine rende il prodotto un’eccellente soluzione da utilizzare in associazione e alternanza con antiperonosporici sistemici.

Il prodotto viene applicato a dosi di 500-600 ml/ha a intervalli di circa dieci giorni, a seconda della pressione del patogeno e dell'andamento climatico se le orticole sono coltivate a pieno campo. Può eventualmente essere miscelato con partner di copertura risultando pertanto un importante alleato per le razionali strategie antiresistenza.

Quanto a intervalli di sicurezza, l'etichetta di Leimay prevede tre giorni per pomodoro, melanzana e lattuga e di sette giorni su patata.

Scarica il depliant di Leimay


Le ragioni dell'efficacia

Amisulbrom è una sostanza attiva ad azione antiperonosporica caratterizzata da un’elevata affinità per le cere dei tessuti vegetali, fatto che gli conferisce anche un'elevata resistenza al dilavamento rendendone possibili le applicazioni in chiave preventiva, approccio tecnico vincente nella difesa delle colture, in special modo di quelle orticole. Appartenente al gruppo dei Qii, ovvero i Quinone-inside-inhibitors, la molecola è frutto della ricerca di Nissan Chemical ed è stata sviluppata, registrata e distribuita in Italia da Scam.

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 25 maggio a 132.334 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy