Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Registrati gratuitamente la tua agricoltura è online!
Una Mano per i Bambini

Innovazioni erbicide per i cereali

Come cambierà il diserbo dei cereali a paglia a seguito della registrazione degli erbicidi di Dow AgroSciences contenenti la nuova sostanza attiva Arylexactive
Info aziende
dow-arylex-apertura.png

Nuove soluzioni si affacciano sui campi di cereali

Il controllo delle infestanti dei cereali a paglia è una pratica chiave per poter puntare a produzioni di quantità e qualità, tali da soddisfare le richieste del mercato consentendo al contempo una profittabilità soddisfacente ai cerealicoltori.

Oggi la gamma di erbicidi a disposizione per il controllo delle infestanti di grano e orzo è ampia e variegata, con risultati generalmente buoni. Purtroppo, però, si riscontrano alcuni limiti nell’offerta delle attuali formulazioni. In primo luogo, si riscontrano problemi di efficacia in concomitanza di condizioni climatiche particolarmente avverse, ad esempio temperature troppo alte o troppo basse.

In secondo luogo, nel caso di condizioni sfavorevoli al metabolismo delle piante, come avviene in primavere siccitose, il controllo delle infestanti può essere compromesso. In altri casi, ancora, si palesano difficoltà a mentenere inalterata l’efficacia dei trattamenti in caso di miscele estemporanee di più prodotti, soprattutto quando si vuole controllare contemporaneamente graminacee e dicotileodni con un’unica applicazione.

Infine non possiamo trascurare l’impatto di alcuni erbicidi sulle scelta delle colture in successione, come per esempio le leguminose, oppure su colture adiacenti a quelle trattate, come quelle arboree, vite inclusa.

Nonostante l’ampia rosa di prodotti disponibili sul mercato e la loro collaudata attività, l’efficacia delle attuali soluzioni non è sempre ottimale su tutto lo spettro delle infestanti. Guardando poi all’evoluzione della flora infestante si osservano principalmente due fenomeni: il primo riguarda la diffusione di nuove specie come per esempio Centaurea. Il secondo vede l’espansione e l’aumento di biotipi resistenti come per esempio il papavero resistente agli Als e al 2,4-D, ma anche la senape resistente Als-resistente.

In questo contesto l’introduzione di nuove sostanze attive appare ancor più necessaria, e il mercato guarda sempre più con interesse alle novità che l’industria sviluppa.


Nuove soluzioni si affacciano sul mercato

Arylex active (halauxyfen-metile) si propone, quindi, come vera novità nel diserbo dei cereali a paglia. Il nuovo erbicida, sviluppato da Dow AgroSciences, è già stato introdotto con successo in diversi Paesi europei come Regno Unito, Danimarca e Francia, ove ha rivoluzionato il controllo delle infestanti dicotiledoni.

Come primo membro della nuova famiglia chimica degli arilpicolinati, classificata nel "Gruppo O" di HRAC, Arylex active rappresenta la prossima generazione di erbicidi ed è dotato di un meccanismo d’azione in grado di offrire un’eccellente sicurezza, un’elevata efficacia e una grandissima flessibilità di impiego.

Molecola di Arylex active
 

Modo d’azione

Dopo l’assorbimento attraverso le foglie e le radici, nelle specie sensibili, la molecola di Arylex active viene attivata dal metabolismo della pianta per essere traslocata attraverso l’intero sistema vascolare nei siti di crescita della pianta dove si accumula.
La molecola di Arylex active è rapidamente assorbita dalle cellule della pianta nelle quali l’erbicida agisce alterando l’attività degli ormoni legati all’accrescimento della pianta stessa. Arylex active si lega a recettori auxinici specifici nel nucleo della cellula, ed è quindi il suo specifico sito di azione che differenzia Arylex active dagli altri erbicidi auxinici.
 
Guarda come funziona Arylexactive:
 
Nell’arco di poche ore e fino ad alcuni giorni, i sintomi diventano visibili e continuano ad amplificarsi portando alla completa devitalizzazione delle specie sensibili entro poche settimane dall’applicazione.
 
Guarda il video sulla velocità d’azione di Arylexactive:
 

Vantaggi

Eccellente selettività
  • Arylex active è altamente selettivo per frumento tenero, duro, orzo, triticale, farro, avena autunnale e segale, con un’ampia finestra di applicazione.
  • Arylex active viene inattivato rapidamente subito dopo l’assorbimento nella coltura.
  • I formulati a base di Arylex active incorporano inoltre un antidoto agronomico, il cloquintocet-mexyl, che aumenta la selettività dell’erbicida nei confronti della coltura.
Efficacia straordinaria
  • Arylex active si distingue dagli altri erbicidi auxinici consentendo anche basse dosi di applicazione una grande efficacia.
  • Sono sufficienti 5,0 – 6,0 g di Arylex active per ettaro per controllare efficacemente numerose dicotiledoni infestanti (es. papavero, gallium, fumaria), tra le quali alcuni biotipi resistenti agli inibitori dell’enzima acetolattato sintetasi (ALS) e al 2,4-D.
Elevata compatibilità
  • Arylex active è altamente compatibile con tutte le sostanze attive di Dow AgroSciences. Pertanto Arylex active costituisce il fondamento di una nuova linea di prodotti specializzati per i cerealicoltori più esigenti.
Eccezionale flessibilità
  • Arylex active possiede una grande flessibilità d’impiego. A differenza di molti altri erbicidi auxinici, Arylex active fornisce una elevata efficacia anche in condizioni climatiche non ottimali.
  • La capacità di Arylexactive di garantire un elevato controllo delle infestanti, anche in condizioni difficili, permette ai cerealicoltori di avere più giorni utili per eseguire i trattamenti.
  • Con Arylex active, i cerealicoltori dispongono di ampia libertà decisionale in termini di rotazione delle colture, poichè Arylex active degrada rapidamente nel suolo e nei residui delle colture.

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 25 maggio a 132.334 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy