Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Registrati gratuitamente la tua agricoltura è online!
Una Mano per i Bambini

Prodotti fitosanitari e sostanze di base: revoche, approvazioni e mancati rinnovi

Normativa europea
Il celebre erbicida linuron non è riuscito a superare la fase di rinnovo dell’approvazione europea: gli Stati membri dovranno revocare le relative autorizzazioni di prodotti fitosanitari entro il 3 giugno prossimo e potrà essere concesso al massimo un periodo di 12 mesi per lo smaltimento delle scorte. Alla base della decisione la classificazione della sostanza (tossica per la riproduzione di categoria 1B e cancerogena di categoria 2) e l’impossibilità di delineare uno o più usi sicuri nelle condizioni di utilizzo proposte. Le preoccupazioni destate dalla valutazione del rischio per operatori e popolazione vulnerabile, i consumatori e diversi organismi non bersaglio sono state fatali per il prodotto, che peraltro era stato già catalogato come candidato alla sostituzione per via della già citata classificazione (tossico per la riproduzione).

Sostanze di base: no agli oli essenziali di origano e di santoreggia montana

L’origano rimane in pizzeria
Questa volta la “fabbrica” delle sostanze di base, l’Itab (Istituto tecnico per l’agricoltura biologica) francese, non è riuscita a trasformare l’olio essenziale di origano in un fungicida/battericida/insetticida per fruttiferi e orticole, complice l’insufficiente caratterizzazione della sostanza, che non ha permesso di escludere la presenza di cancerogeni genotossici come il metil eugenolo e la possibilità di causare effetti sul sistema nervoso centrale. Lo stesso requisito di ingrediente alimentare è venuto a mancare: più dell’olio essenziale si utilizzano le foglie essiccate. Tutte queste perplessità hanno quindi convinto le autorità europee a respingere la domanda di inserimento dell’olio essenziale di origano tra le sostanze di base.

Chi avrebbe mai detto che la santoreggia montana...
Il respingimento della domanda dell’inserimento tra le sostanze di base di un altro olio essenziale, derivato dalla santoreggia montana, ha evidenziato tutte le problematiche dei prodotti naturali, legata alla variabilità della loro composizione e alla frequente presenza di sostanze tutt’altro che innocue. Questo mancato fungicida/battericida ha infatti destato non poche perplessità: studi di letteratura hanno evidenziato che alcuni componenti di questo olio essenziale sono accreditati di genotossicità, attività neurotossica, effetti sulla coagulazione del sangue, sull’attività riproduttiva e sul livello di testosterone nel sangue, ai limiti del perturbatore endocrino. Altro che “naturale è bello”...

Approvazione europea per un nuovo fungicida antiperonosporico per vite e orticole
In questi tempi di revoche, mancati rinnovi e restrizioni l’approvazione europea di un nuovo fungicida non è notizia da trascurare: l’oxathiapiprolin, valutato dall’Irlanda, è stato approvato col regolamento Ue 2017/239 dello scorso 10 febbraio. Gli usi rappresentativi sono vite, patata, pomodoro e melanzana contro le peronospore. Lo vedremo presto anche in Italia.

Approfondimenti per studiosi, addetti ai lavori o semplicemente curiosi
  1. REGOLAMENTO di Esecuzione (Ue) 2017/244 della Commissione del 10 febbraio 2017 Concernente il mancato rinnovo dell'approvazione della sostanza attiva linuron in conformità al regolamento (Ce) n. 1107/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all'immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari, e la modifica dell'allegato del regolamento di esecuzione (Ue) n. 540/2011 della Commissione
  2. REGOLAMENTO di Esecuzione (Ue) 2017/241 della Commissione del 10 febbraio 2017 Relativo alla non approvazione dell'olio essenziale di Origanum vulgare L. come sostanza di base conformemente al regolamento (Ce) n. 1107/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all'immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari
  3. REGOLAMENTO di Esecuzione (Ue) 2017/240 della Commissione del 10 febbraio 2017 Relativo alla non approvazione dell'olio essenziale di Satureja montana L. come sostanza di base conformemente al regolamento (Ce) n. 1107/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all'immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari
  4. REGOLAMENTO di Esecuzione (Ue) 2017/239 della Commissione del 10 febbraio 2017 Che approva la sostanza attiva oxathiapiprolin, in conformità al regolamento (Ce) n. 1107/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all'immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari, e che modifica l'allegato del regolamento di esecuzione (Ue) n. 540/2011 della Commissione

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 22 giugno a 131.876 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy