Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

CNH Industrial: tornano positivi i risultati del primo trimestre 2017

Il Gruppo ha registrato un utile netto di 49 milioni di dollari grazie soprattutto ad un aumento delle vendite di macchine agricole. Meglio anche il settore Powertrain

Info aziende
t7-heavy-duty.jpg

Inizio d'anno promettente per CNH Industrial
Fonte foto: New Holland

I risultati del primo trimestre del 2017, diffusi recentemente da CNH Industrial, mostrano performance di mercato migliori rispetto all'inizio del 2016.

Nei primi tre mesi dell'anno, la casa madre di New Holland, Case IH e Steyr ha infatti registrato ricavi pari a 5,681 miliardi di dollari americani, vale a dire un incremento del 5,8 per cento rispetto ai ricavi dell'inverno 2016. L'aumento del fatturato, considerando i cambi costanti, è pari al 6,2 per cento.

I ricavi di vendita netti delle attività industriali nel periodo esaminato sono stati di 5,384 milioni di dollari, un 6,1 per cento in più sullo stesso periodo del 2016. Ciò è probabilmente dovuto all'incremento nella domanda di macchine agricole all'interno della regione Latam ed ai miglioramenti nelle divisioni Veicoli commerciali e Powertrain.

L'utile netto, pari a 49 milioni da gennaio a marzo 2017, è stato ben diverso da quello dello stesso periodo del 2016, in cui la società aveva riportato meno 513 milioni di dollari. Anche l'utile netto rettificato, pari a 58 milioni di dollari, è stato nettamente superiore rispetto all'unico milione di inizio 2016.
 
Risultati del primo trimestre del 2017 (in milioni di dollari)

In crescita di 41 milioni di dollari sul primo trimestre 2016 anche l'utile operativo delle attività industriali (219 milioni di dollari). Un più 6 per cento riguarda il margine operativo, che arriva al 4,1 per cento.

Ammontano a 48 milioni di dollari le imposte sugli utili (erano 40 milioni nel primo trimestre 2016), mentre le tasse sugli utili rettificate sono state pari a 51 milioni di dollari contro i 43 milioni dell'anno passato.

L'indebitamento industriale netto al 31 marzo 2017 è stato di 2,1 miliardi, in crescita di 0,6 miliardi rispetto al 31 dicembre 2016. Diversamente l'indebitamento totale, pari a 24,5 miliardi a fine marzo 2017, ha registrato un calo di 0,8 miliardi di dollari rispetto a dicembre dello scorso anno.

Nei primi tre mesi del 2017, il cash flow delle operazioni industriali ha assorbito cassa per 0,5 miliardi di dollari a seguito dell'incremento delle scorte per soddisfare la domanda stagionale ed ha vissuto un rialzo di 0,1 miliardi sul primo trimestre 2016.
Scesa di 1,2 miliardi sul dato al 31 dicembre 2016, la liquidità disponibile al 31 marzo 2017 è stata pari a 7,6 miliardi di dollari.
 

Macchine agricole, segnali di crescita

Dal report di CNH Industrial emerge che, nel periodo gennaio-marzo 2017, le vendite nette di macchinari per l'agricoltura hanno registrato un aumento del 10,5 per cento rispetto ai primi tre mesi del 2016. Tale risultato non sarebbe stato possibile senza una forte ripresa della domanda in America Latina (Latam) e senza la prosecuzione del momento positivo di mercato in Asia Pacifica (Apac).

A differenza delle aree Latam e Apac, i ricavi sono rimasti pressoché invariati in Nord America, Canada e Messico (Nafta) ed in Europa, Africa e Medio Oriente (Emea) a causa di una domanda debole, in parte mitigata dai migliori prezzi netti.

Ad inizio 2017, l'utile operativo del comparto agricolo è stato di 159 milioni di dollari contro i 90 milioni del primo trimestre del 2016 e il margine operativo è salito di 2,6 punti percentuali, passando al 6,8 per cento. Ciò è merito dell'incremento del fatturato nelle zone Latam e Apac, oltre che dell'assorbimento dei costi fissi migliorato, della realizzazione di prezzi netti disciplinati e delle efficienze produttive.
 
Risultati del primo trimestre del 2017, divisi per segmento di attività
 

Buone notizie dalla divisione Powertrain

Nel primo trimestre del 2017, anche l'utile netto del settore Powertrain è aumentato del 13,6 per cento rispetto ad inizio 2016. In crescita le vendite a clienti esterni passate dal 44 per cento del 2016 all'attuale 45 per cento.

Il guadagno operativo in questo caso è stato pari a 74 milioni di dollari per il primo quarto del 2017, con un aumento di 21 milioni sul 2016. Il margine operativo, arrivato al 7,4 per cento, ha guadagnato 1,4 punti percentuali sui primi tre mesi del 2016. Tali risultati sono stati determinati da volumi più alti e maggiore efficienza della produzione.
 

Prospettive per il 2017

Il report dei primi mesi del 2017 fa ben sperare il management, che ha annunciato quali sono gli obiettivi finanziari di CNH Industrial per l'anno in corso: valori stimati di ricavi netti tra i 23 e i 24 miliardi di dollari e debito netto industriale stimato, a fine 2017, tra 1,4 e 1,6 miliardi di dollari.

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard
Belchim Crop Protection Italia

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 16 novembre a 133.856 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy