Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Claas al Sima 2017: novità all'insegna della tecnologia

Una app per guidare l'operatore, nuovi strumenti digitali per gestire i settori aziendali e altro ancora all'appuntamento francese. E grazie al rompigranella Shredlage® la Jaguar ha ottenuto il riconoscimento Machine of the Year 2017

Valentina Andorlini di Valentina Andorlini

Info aziende
claas-machine-of-the-year-sima-2017.jpg

Al Sima, premiata come Macchina dell'anno 2017 la trincia semovente Jaguar grazie alla tecnologia brevettata Shredlage®
Fonte foto: Claas Italia

Il futuro è dietro le quinte e Claas, in occasione del Sima 2017, lo ha dimostrato in conferenza stampa presentando innumerevoli novità in ambito tecnologico, quali la guida interattiva sotto forma di app, l'agenda digitale per gestire i settori aziendali, il 365 FarmNet, sistema per controllare i dati tramite dispositivi smart e, infine, Telematics, dispositivo che ottimizza i processi operativi.

Nell'ambito dell'appuntamento parigino, l'azienda tedesca ha messo in evidenza anche il rompigranella Shredlage®, nuova tecnologia brevettata e resa famosa in tutto il mondo dall'omonima società statunitense che l'ha sviluppata.
 
Un momento della conferenza stampa Claas, avvenuta il 27 febbraio scorso al Sima 2017
(Fonte foto: © Serena Pala - AgroNotizie)

Inoltre, a partire dal prossimo autunno, la sede di Claas E-Systems si trasferirà in un nuovo centro a Dissen, in Germania, e accoglierà più di 150 collaboratori che lavoreranno in settori diversi.

Trincia Jaguar: eletta Macchina dell’anno 2017
Nel contesto del Sima, sul palco di Terre-Net, rivista francese specializzata in agricoltura, in collaborazione con la casa editrice tedesca DLV, si è svolta la cerimonia di premiazione Machine of the Year 2017, uno dei premi più prestigiosi del settore della meccanizzazione agricola in termini di innovazione e tecnologia.

La giuria, composta da 28 giornalisti della stampa tecnica internazionale, ha nominato i vincitori del concorso, suddivisi in 17 categorie. Quest’anno i candidati erano oltre 70 e ad aggiudicarsi uno dei riconoscimenti è stata proprio Claas, che ha conquistato il premio grazie alla tecnologia Shredlage® applicata sulla trincia semovente Jaguar.

La macchina vincitrice ha colpito anche gli esperti dell'iF Design Awards 2017 tantoché ha ottenuto anche questo riconoscimento nella categoria Prodotto. La trincia si è distinta tra i 5.575 prodotti che erano in gara grazie alla combinazione vincente di tecnologia ed estetica.
 
Da sinistra, Guillaume Feys, coordinatore capo dei prodotti Automoteurs, Hermann Lohbeck, responsabile della raccolta foraggio, Philipp Eustermann, responsabile fusioni e acquisizioni, Bernd Ludewig, responsabile vendite, Bob Armstrong, vicepresidente product management di Claas America, Thomas Schumacher, direttore sviluppo mercato e, infine, Dieter Dänzer, membro della giuria, alla premiazione a Parigi

La nuova tecnologia Shredlage®, acquisita da Claas lo scorso anno e presentata alla stampa di settore a ottobre, è un processo innovativo che consiste nel trinciare il mais con lunghezze di taglio variabili da 26 a 30 millimetri.
Il mais così lavorato offre una maggiore superficie ai batteri, garantendo una fermentazione ottimale di insilato e una migliore digestione nello stomaco della vacca, grazie ad una maggior disponibilità di amido nella pianta.
 
La trincia Jaguar, eletta Macchina dell’anno 2017 grazie alla tecnologia Shredlage®

Tutto questo si traduce in una maggiore produzione di latte e, non meno importante, un maggior benessere degli animali.

Una cabina virtuale
Durante la conferenza stampa, la casa costruttrice ha presentato la guida interattiva, sistema che offre diversi vantaggi ai clienti. Lo scopo di questo sistema, reperibile come applicazione gratuita su smartphone e tablet, è quello di spiegare tutte le numerose funzioni disponibili all'interno della cabina dei trattori Claas.

L'app non sostituisce le copie cartacee dei tradizionali libretti d'istruzione, ma è un modo più semplice, intuitivo e veloce per rispondere ad alcune domande sul funzionamento della cabina. L'operatore, infatti, può semplicemente scattare una foto di un componente interno alla cabina con il suo smartphone, per poi lasciare che l'app risponda al quesito dando informazioni sotto forma di testo illustrativo.
 
Attraverso la guida interattiva Claas, l'operatore può trovare le risposte alle sue domande

Per le funzioni più complesse, invece, l’appplicazione fornisce spiegazioni in formato tutorial. In aggiunta, per individuare un particolare comando di controllo all’interno della cabina, l’app ha una funzione di ricerca integrata, che opera in base al sistema di localizzazione del telefono.

Occhiali 3D, per sfruttare a 360 grandi l'app
Claas offre la possibilità di utilizzare l'app anche al di fuori della cabina di controllo del trattore grazie all'uso di occhiali 3D, che permettono di realizzare un'esperienza virtuale.
Si tratta di un modo semplice per imparare ancora più velocemente le funzioni della trattrice e sfruttare tutti i vantaggi dei sistemi di assistenza elettronici offerti dal brand, garantendo massima convenienza e performance.

L’applicazione per gli occhiali 3D è disponibile su tutti i trattori di casa Claas dotati di trasmissione Cmatic, come i modelli Arion 500 e 600 e Axion 800 e 900. Ulteriori modelli saranno aggiunti prossimamente.

Ad oggi, le lingue disponibili sono inglese e francese e a breve sarà fruibile anche la versione in tedesco. L’appplicazione, scaricabile sia su smartphone che su tablet, è disponibile sull'App Store per iOS e su Google Play per Android.

Il futuro è alle porte
Si sta assistendo ad un cambiamento delle metodologie lavorative dei clienti e dell’industria nella quale essi operano. In un futuro non troppo lontano, molti agricoltori e contoterzisti non saranno più interessati ad una semplice trincia o a un trattore, bensì la loro attenzione sarà indirizzata al processo di connettività all’interno del quale il macchinario lavora.
 
In futuro assisteremo ad un aumento della tecnologia agricola e ad una trasformazione digitale dell’agricoltura 

"Agricoltori e terzisti affronteranno con sicurezza e positività la sfida digitale - ha dichiarato Thomas Böck, responsabile all’interno del gruppo Claas di tecnologia e sistemistica - Molto dipende da un'adeguata copertura della rete: a cosa serve una digitalizzazione perfetta se non esiste una rete che la supporta? In attesa di una copertura globale, stiamo assistendo a grandi differenze in merito alla disponibilità rete dati che influiscono sull’utilizzo dei nostri macchinari nelle diverse zone del mondo".

Farming 4.0: l’evoluzione digitale dell’agricoltura
Come anticipato in occasione della preview del Sima, il tema della 77esima edizione del salone internazionale è stato "essere agricoltori fra 10 anni", frase che pone molti interrogativi: cosa significa essere oggi un agricoltore e che cosa comporta esserlo fra 10 anni? Cosa vuol dire digitalizzazione per agricoltori e contoterzisti? Come la digitalizzazione cambierà l’ambiente e il futuro? 

Claas risponde a queste domande proponendo Farming 4.0, ovvero creando nuovi prodotti tecnologici da abbinare alle macchine agricole per renderle in grado di soddisfare la crescente richiesta di digitalizzazione in ambito agricolo.

Ad oggi, non mancano gli aiuti elettronici che permettono di incrementare la produttività e di ottimizzare il lavoro in campo come, ad esempio, la regolazione automatica dei parametri funzionali della mietitrebbia attraverso l'App Cemos Automatic e l’automatismo di caricamento automatico del rimorchio Auto fill sulla trincia.
Non solo. La casa produttrice offre ai propri clienti anche Claas Sequence management per trattori e la nuova App Fleet view, applicazione che permette di ottimizzare la logistica delle mietitrebbiatrici e dei trattori in fase di raccolta.
 
Claas App Cemos Advisor, utilizzata su mietitrebbie tramite uno smartphone

In conclusione, l’automazione sarà sempre più al centro dei processi produttivi del futuro: macchinari agricoli di diversa natura lavoreranno insieme sempre più spesso e sempre più all’interno di una "rete". Le macchine del futuro firmate Claas vedranno ulteriormente crescere e sviluppare al meglio le proprie funzioni, grazie al costante sviluppo della componentistica e dei sistemi automatizzati

L'agenda digitale: una novità assoluta
In questa scia di cambiamenti, l'azienda tedesca propone sul mercato non una macchina, ma bensì un'agenda digitale, nuovo progetto che coinvolge tutti i settori aziendali a partire dalla comunicazione con i clienti.

Con il termine Class connect, la casa rende accessibile ai propri utenti l’ingresso in forma digitale a tutti i servizi online come i rinnovi delle licenze, gli ordine dei ricambi e le offerte di macchine usate del brand.

365 FarmNet, oggi disponibile anche sul mercato francese
La conferenza Claas è stata l'occasione per esporre alla stampa di settore il servizio 365 FarmNet, prodotto ideale per gestire tutti i dati, raggruppati in una singola interfaccia, di un'azienda agricola.
In futuro, gli agricoltori gestiranno e interagiranno con la propria azienda semplicemente utilizzando un dispositivo smart.
 
Attraverso il sistema 365 FarmNet, è possibile gestire e controllare tutti i processi della propria azienda agricola
(Fonte foto: © Serena Pala - AgroNotizie)

Inoltre, è stato annunciato che i prodotti e i servizi 365FarmNet saranno disponibili prossimamente anche sul mercato francese.
"Il successo di 365 Farmnet coinvolge molti partners, concorrenti inclusi, affinchè tutti i clienti, in base alle loro diverse esigenze, possano trovare la soluzione digitale più adatta" ha commentato Thomas Böck.

Nuovo centro di sviluppo Claas E-Systems
Dal 2014, con la fondazione della filiale Claas E-Systems, tutta la tecnologia elettronica è entrata a far parte del gruppo con lo scopo di sviluppare nuove tecnologie che lavorano indipendentemente dai macchinari e dal costruttore, al fine di integrare le macchine in sistemi e sottosistemi.
 
Progetto del nuovo sito di sviluppo tecnologico Claas E-Systems a Dissen (Germania)

Ma quel è la novità del 2017? Entro la fine dell'anno, Claas E-Systems si trasferirà in un nuovo centro situato a Dissen, nella bassa Sassonia, in Germania. Il nuovo stabilimento accoglierà più di 150 collaboratori che lavoreranno in settori diversi come, ad esempio, sistemi di guida automatica, dispositivi informativi sulla guida, sistemi di scambio dati e sviluppo di soluzioni digitali nell’agricoltura interconnessa in rete.

Analisi e ottimizzazione dei processi operativi
Si sa che per contoterzisti e aziende agricole la gestione delle risorse umane e della produzione rappresentano un elemento fondamentale. La massima efficienza è essenziale in ogni fase del processo. Claas, dunque, è pronta ad offrire Telematics, sistema che ottimizza i processi operativi.

Vengono offerte tre versioni di Telematics: base, avanzata e professionale, modelli che si differenziano in termini di funzionalità e prezzo.
La tipologia base fornisce le informazioni principali sulla posizione, sullo status della macchina e visualizza i dati sull’app Telematics. La versione avanzata, invece, accede a tutti i dati disponibili della macchina e mostra una serie di parametri procedurali calcolati successivamente. Infine, il modello professionale, oltre alle funzioni precedenti, offre un archivio dati illimitato, permettendo di avere un'analisi completa dei dati al fine di ottimizzare l’uso del macchinario in un periodo di tempo prolungato.
 
Sistema Claas Telematics, disponibile in tre versioni, ottimizza i processi operativi

Un’importante caratteristica di Telematics è il servizio di documentazione automatica che può essere aggiunto in ognuno dei tre pacchetti. Questo dispositivo genera in automatico la documentazione relativa al campo lavorato, al percorso eseguito dalla macchina e crea i dati ad essa relativi.

Conformi alle norme in vigore nel Paese di appartenenza, il sistema è usufruibile sui trattori Axion 800, Axion 900 e Xerion, sulla trincia Jaguar e, infine, sulle mietitrebbie Lexion e Tucano.

Uno sguardo dietro le quinte
Quanta abilità ed esperienza ci sono dietro a un trattore Claas? Come si percorrono le diverse fasi di sviluppo partendo dall’idea iniziale fino al prodotto finito? Tutto questo è ora rivelato sul nuovo sito Class Tractor. Attraverso brevi video e interviste, i dipendenti della casa costruttrice e gli agricoltori forniscono informazioni giudicando ogni fase della programmazione, dello sviluppo e della produzione delle trattrici.
 
Nuovo sito Class Tractor per seguire le fasi di programmazione, sviluppo e produzione dei trattori

I video mostrano anche come Claas riesca a costruire ogni trattore su misura per le specifiche esigenze dei consumatori, rendendo così ogni macchina un pezzo unico. Sul nuovo sito web, infatti, si descrive come l'azienda consulti dapprima agricoltori e imprenditori e poi esaudisca i loro desideri, incorporandoli subito nella pianificazione dei nuovi modelli.

Le macchine realizzate, vengono successivamente testate e ulteriormente ottimizzate dagli agricoltori e imprenditori di tutto il mondo. Inoltre, le nuove serie di trattori sono soggette a test di resistenza sotto carichi estremi presso lo stabilimento di Claas Testing Centre situato vicino a Le Mans, in Francia.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: innovazione macchine agricole premi trattori tecnologia sima Sima 2017

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard
Belchim Crop Protection Italia

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 16 novembre a 133.856 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy