Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Registrati gratuitamente la tua agricoltura è online!
Una Mano per i Bambini

Dalla Cina agli Usa, i concessionari di attrezzature agricole si interrogano

Anche la rappresentanza italiana, Unacma, fra i relatori al Sima Dealer's Day-Ting

Cristiano Spadoni di Cristiano Spadoni

sima-dealers-dayting-concessionari-byagncristianospadoni.jpg

Al microfono Roberto Rinaldin di Unacma, durante il SIMA Dealer's Day-ting, 27 febbraio 2017
Fonte foto: © AgroNotizie - Cristiano Spadoni

Oltre cento concessionari da tutto il mondo si sono incontrati al primo "Dealer's Day-Ting", evento organizzato il 27 febbraio 2017 dal Sima, il salone internazionale parigino dedicato all'agribusiness di cui AgroNotizie.it e Macgest.com sono stati media partner.

Un gioco di parole, quello fra "dealer's day" (giornata dedicata al concessionario) e "dating" (darsi appuntamento), che evidenzia lo spirito dell'evento: alle testimonianze portate dai rappresentanti delle associazioni di commercianti di trattori e attrezzature agricole di tutto il mondo si sono alternate le tavole rotonde animate dal giornalista di Terre-net, Benoit Egon.

"Essere concessionario fra 10 anni", questo il leit motiv del congresso durante il quale hanno portato la propria esperienza e visione anche i distributori italiani, grazie all'intervento di Roberto Rinaldin, presidente di Unacma. Il ruolo del digitale, dall'agricoltura di precisione ai sistemi gestionali, e le trasformazioni del processo distributivo sono state al centro delle due tavole rotonde che hanno intervallato le relazioni degli speaker di Regno Unito, Germania, Danimarca, Stati Uniti, Paesi Bassi, Cina, nonché dei padroni di casa e co-organizzatori francesi del Sedima.

"Dobbiamo cominciare a interessarci di tecnologia e vendere tecnologia, renderne facile l'utilizzo da parte dei nostri clienti. È importante che i software delle varie case costruttrici di trattori e attrezzature si interfaccino con i gestionali utilizzati in campo". Purtroppo, sottolinea Rinaldin, si rilevano carenze dal punto di vista formativo perché queste innovazioni sono raramente ricomprese nei piani di studio. "La domanda di tecnologia arriva proprio dal cliente finale: c'è chi ha bisogno di soluzioni per sorvegliare la mandria, chi di sistemi di monitoraggio di serre o vigneti".

Fra i temi trattati al Dealer's Day-ting, anche la vendita diretta di trattori e macchine agricole: "i colleghi francesi e tedeschi hanno già affrontato il tema" segnala Rinaldin, dato che in quei Paesi alcuni costruttori hanno organizzato iniziative di distribuzione al cliente finale e talvolta acquisito, come è accaduto in Danimarca, alcuni big dealer. "È importante che i dealer siano pronti a gestire questo cambiamento e a organizzarsi per ritagliarsi un ruolo in questo sistema distributivo". 

 
 
 
Ecco il twitter-reportage realizzato durante l'evento:

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 23 marzo a 131.265 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy