Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Calabria, +70% di produzione di olio

Secondo stime della Coldiretti l'extravergine dovrebbe recuperare fino a superare anche la produzione 2015, grazie al clima secco che ha consentito la maturazione di drupe sane

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

olio-di-oliva-by-giovanni-cancemi-fotolia-750.jpeg

Le cultivar autoctone della regione si rivelano quelle più resilienti al clima torrido della scorsa estate
Fonte foto: © Giovanni Cancemi - Fotolia

La peggiore annata per l'olio extravergine d'oliva in Calabria è stata sicuramente quella del 2016, ma con la nuova sembra ormai alle spalle. E' questo in sintesi il giudizio che ricava dai primi dati della raccolta delle olive la Coldiretti Calabria, che stima una risalita della produzione di olio da pressione in tutta la regione, almeno di un +70% sul 2016, che si dovrebbe attestare oltre le  53mila tonnellate, superando così la pur buona annata 2015. Scontano qualche sofferenza le aree che hanno subito le gelate, ma la qualità si annuncia al top.

"Il clima estremamente secco - riferisce la Coldiretti - ha favorito la maturazione di olive sanissime, che non hanno risentito di agenti patogeni e della mosca dell'olivo. Con un frutto così sano si otterrà un olio extravergine di qualità eccezionale, purché in frantoio si abbia particolare cura nella fase di molitura".

Si evidenzia che  le varietà autoctone dimostrano una maggiore resilienza ai fenomeni climatici estremi e hanno reagito nettamente meglio, anche con rese più alte in frantoio, confermando ancora una volta che la rincorsa alla standardizzazione delle produzioni agricole impoverisce la biodiversità, con tutte le conseguenze note.

La filiera olivicolo-olearia, territorio vocato all'olivicoltura per eccellenza, conferma la Calabria seconda regione produttrice nazionale e la terza in Europa grazie ai notevoli investimenti fatti dalle imprese olivicole con un sensibile e tangibile aumento della qualità e del numero di imprese che imbottigliano l'olio.

"Un elemento rilevante è che oltre il 50% dell'olio biologico commercializzato viene dalla Calabria: una ulteriore prova della scelta green della nostra agricoltura" sottolineano in Coldiretti Calabria.

Le aziende agricole ad indirizzo olivicolo in Calabria sono 84.638, con una superficie investita in olivicoltura di 189.375 ettari e 215 milioni di piante. La regione vanta tra gli oli extravergine d'oliva ben tre Dop (Bruzio-Alto Crotonese- Lametia Terme) e l'Igp Calabria.
La manodopera impiegata è di oltre 15 milioni di giornate lavorative, con un valore della sola produzione agricola di circa 850 milioni di euro.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: AgroNotizie

Autore:

Tag: olio olivicoltura clima denominazioni di origine

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard
Belchim Crop Protection Italia

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 16 novembre a 133.856 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy