Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

I lavori del Consiglio Ue

Regolamento Omnibus, giovani, Pac e biologico: questi alcuni degli argomenti al centro della seduta dell'organo europeo

Alessio Pisanò di Alessio Pisanò

agricoltura-campo-campi-collina-by-daniele-pietrobelli-fotolia-750x253.jpeg

I ministri hanno discusso l'attuazione dell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e le relative implicazioni per la politica agricola dell'Ue
Fonte foto: © Daniele Pietrobelli - Fotolia

Nuove misure per i giovani agricoltori, regole più semplici per il greening, taglio della burocrazia e miglioramenti della gestione del rischio (con abbassamento della soglia minima di danno per i risarcimenti). Sono alcune delle novità che dovrebbe introdurre il Regolamento Omnibus.
I ministri dell'Agricoltura Ue hanno adottato una decisione per la conclusione di un accordo tra Ue e Cile sul commercio di prodotti biologici (per dare impulso allo sviluppo del settore biologico nell'Unione). Hanno discusso il caso Fipronil (con la richiesta di migliorare comunicazione, informazione e cooperazione).
 

Pacchetto Omnibus: "Semplificazioni e progressi importanti per agricoltura italiana"

Maggiore flessibilità per identificare la figura dell'agricoltore attivo, applicare gli aiuti accoppiati e per i piccoli agricoltori. Semplificazione nelle regole del greening e possibilità di aumentare il pagamento di base per i giovani agricoltori. Abbassamento della soglia minima di danno per far scattare l'erogazione dei risarcimenti dal 30% al 20%. Stabilizzazione del reddito attraverso i fondi di mutualizzazione. Rafforzamento del ruolo delle organizzazioni dei produttori per tutti i settori.

Queste le novità principali che dovrebbe introdurre il pacchetto Omnibus. "Sono molto soddisfatto - commenta il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali italano Maurizio Martina - dei miglioramenti apportati al pacchetto Omnibus. In questi mesi abbiamo lavorato molto intensamente, anche con incontri bilaterali con la Commissione, a livello tecnico e politico, per misure concrete di semplificazione e tutela dei nostri agricoltori, per una politica agricola davvero più vicina alle esigenze delle imprese".
 

Obiettivi di sviluppo parte della Pac del futuro

I ministri hanno discusso l'attuazione dell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e le relative implicazioni per la politica agricola dell'Ue. "L'agricoltura è molto importante nel raggiungimento di vari obiettivi di sviluppo sostenibile e deve contribuire a trovare varie soluzioni", ha evidenziato Tarmo Tamm, ministro estone delle Questioni rurali e presidente di turno del Consiglio Ue.
"Dobbiamo promuovere le nuove tecnologie e l'innovazione - ha aggiunto Tamm - e dobbiamo fare un miglior uso delle tecnologie Ict e condividere le migliori prassi. E' stato sottolineato che gli obiettivi di sviluppo devono fare parte integrante della Pac del futuro".
 

Caso Fipronil: migliorare comunicazione, informazione e cooperazione

Grande attenzione è stata riposta poi attorno al caso Fipronil (il caso delle uova presumibilmente contaminate dall'insetticida denominato, appunto, Fipronil). A tal proposito, lo stesso Tamm ha sottolineato che "per evitare incidenti simili in futuro dovremo migliorare la comunicazione tra gli Stati membri, la velocità degli scambi di informazione e la cooperazione".
 

Accordo Ue-Cile sul commercio di prodotti biologici

Il Consiglio ha adottato una decisione relativa alla conclusione dell'accordo tra l'Unione europea e la Repubblica del Cile sul commercio di prodotti biologici. Le nuove norme - è stato reso noto - saranno fondate sul principio del mutuo riconoscimento dell'equivalenza delle norme e dei sistemi di controllo reciproci sulla produzione biologica. L'accordo prevede un sistema di cooperazione, scambio di informazioni e risoluzione delle controversie nel commercio di prodotti biologici.

Lo scopo è incoraggiare il commercio di prodotti biologici e in tal modo dare un impulso allo sviluppo del settore biologico nell'Unione europea. Entrerà in vigore tre mesi dopo la notifica definitiva di ciascuna parte contraente del completamento delle necessarie procedure interne.
 

Risorse fitogenetiche per l'alimentazione e l'agricoltura

Nel corso del Consiglio sono state adottate anche alcune conclusioni che definiscono la posizione dell'Ue in vista della settima sessione dell'organo direttivo dell'Itpgrfa (il trattato internazionale sulle risorse fitogenetiche per l'alimentazione e l'agricoltura che si terrà a Kigali, in Ruanda, dal 30 ottobre al 3 novembre 2017).

Il Consiglio ha invitato l'organo direttivo del trattato internazionale a migliorare il funzionamento del sistema multilaterale in vigore, espanderne il campo di applicazione e perfezionarne il finanziamento. E' stato sottolineato, inoltre, il significativo contributo degli agricoltori e delle comunità locali alla conservazione e allo sviluppo delle risorse fitogenetiche e l'importanza della parte del trattato relativa ai diritti degli agricoltori.
Il trattato era stato adottato il 3 novembre 2001 dalla conferenza della Fao (l'Organizzazione delle nazioni unite per l'alimentazione e l'agricoltura) ed è entrato in vigore il 29 giugno 2004.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: biologico pac giovani sostenibilità uova accordo politica agricola Regolamento Omnibus

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard
Belchim Crop Protection Italia
Irritec

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 7 dicembre a 134.345 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy