Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Manutenzione prevista per il 22 agosto I nostri siti non saranno raggiungibili fra le 9 e le 13
Una Mano per i Bambini

Il bio made in Italy arriva in Cina

Tutelare e favorire l’internazionalizzazione del comparto biologico italiano, l'obiettivo di FederBio con il ministero dello Sviluppo economico
ortofrutta-frutta-verdura-biologico-by-monticellllo-fotolia-750.jpeg

Bio made in Italy sbarca in Cina
Fonte foto: © monticellllo - Fotolia

Il bio made in Italy sbarca in Cina con due appuntamenti firmati Federbio: la partecipazione al Sial China, salone di riferimento nel settore dell’agroalimentare nel paese, e un evento dedicato alla promozione dei prodotti biologici nazionali.
 
Tutelare e favorire l’internazionalizzazione del comparto biologico italiano, è il cuore del piano strategico siglato nel 2009 da FederBio con il ministero dello sviluppo economico. Una missione che la Federazione italiana agricoltura biologica e biodinamica porta avanti con una serie di programmi e di attività realizzate in sinergia con l’Ice con altri partner istituzionali di alto livello. In particolare l’Unione europea e l’Italia sono i finanziatori dell’Organic food organic mood (Ofom), programma triennale finalizzato ad accrescere e rafforzare il ruolo della comunità agroalimentare europea con un’attenzione specifica al settore del biologico nei paesi extraeuropei, in particolare: Cina, Giappone e Usa.
 
Tra le iniziative del progetto Ofom rientra la partecipazione di FederBio al Sial China 2017, la maggiore esposizione in Asia specializzata nell’innovazione alimentare, che fino a domani, 19 maggio, ospiterà oltre 3.200 espositori in 149.500 metri quadrati e accoglierà oltre 80.000 professionisti provenienti da tutto il mondo.

Insieme alla Federazione sono presenti anche Alinor, Probios e Rigoni d’Asiago, aziende simbolo dell’eccellenza del bio made in Italy. I prodotti di queste tre eccellenze italiane sono stati i protagonisti delle ricette proposte dallo chef Gianluca Serafin nel corso della serata per far conoscere e assaporare agli ospiti la qualità dei prodotti biologici italiani, organizzata da FederBio in collaborazione con l’ufficio di Shanghai dell’agenzia Ice, presso la suggestiva location del ristorante Atto Primo, apprezzato locale italiano della metropoli cinese.
 
"In Europa assistiamo ad un successo senza precedenti del settore biologico – commenta il presidente di FederBio, Paolo Carnemolla –  un fenomeno che si traduce in un tasso di crescita della superficie biologica dell’8,2%; in un incremento del 13% del mercato che nel 2015 ha raggiunto quasi i 30 miliardi di euro; e in un giro d’affari che interessa oltre 413mila tra produttori, trasformatori e importatori di prodotti biologici. Vogliamo replicare questo successo oltre i confini europei e la Cina, grazie all’estensione territoriale e alle dimensioni del mercato, rappresenta una realtà molto promettente".

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 3 agosto a 131.904 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy