Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Registrati gratuitamente la tua agricoltura è online!
Una Mano per i Bambini

Cereali: ulteriori cali per i prezzi del grano duro

Analisi mensile di Bmti sul mercato cerealicolo. Ad aprile -3,3% per il frumento duro nazionale a fronte dei dati relativi a marzo 2017
grano-frumento-cereali-by-slavomir-pancevac-fotolia-750.jpeg

Tra le cause della debolezza dei prezzi vi è l'ampia disponibilità di prodotto nel mercato
Fonte foto: © slavomir pancevac - Fotolia

Ancora un segno ‘meno’ per i prezzi del frumento duro nazionale, i cui valori all’ingrosso hanno registrato ad aprile un calo del 3,3% rispetto a marzo.

Una campagna, quella attuale e ormai prossima alla conclusione, che se si esclude il rialzo osservato ad inizio autunno, è stata caratterizzata dalla debolezza dei prezzi, anche alla luce dell’ampia disponibilità di prodotto nel mercato. Non a caso, rispetto allo scorso anno i prezzi attuali sono inferiori di quasi venti punti percentuali (-18,1% rispetto ad aprile 2016).

E’ quanto emerge dall’analisi mensile sul mercato cerealicolo realizzata dalla Borsa merci telematica italiana. Complice un’attività di scambio tutt’altro che vivace, è proseguita ad aprile la fase di sostanziale stabilità per i prezzi del frumento tenero panificabile (-0,8% su base mensile) e del mais secco (+0,3%), che, a differenza del grano duro, mantengono un divario positivo rispetto allo scorso anno, pari a +8,7% per il frumento tenero e a +2,1% per il mais.

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 18 maggio a 132.253 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy