Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Xylella, Agrinsieme Puglia scende in campo

Programmata una manifestazione per il prossimo 21 marzo. Obiettivo: consegnare a Michele Emiliano, presidente della Giunta regionale, un documento con le richieste degli agricoltori

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

olivo-ulivo-olivi-ulivi-oliveto-olive-by-oleg-znamenskiy-fotolia-750x750.jpeg

Agrinsieme chiede la dichiarazione permanente dello stato di calamità naturale per tutta l'area infetta
Fonte foto: © Oleg Znamenskiy - Fotolia

Agrinsieme Puglia, il coordinamento delle organizzazioni agricole Cia agricoltori italiani, Confagricoltura, Alleanza delle cooperative settore agroalimentare (Legacoop, Confcooperative, Agci) e Copagri, annuncia una mobilitazione regionale per sollecitare le istituzioni preposte (Regione Puglia, Governo, Unione europea) a trovare nuove soluzioni ai problemi legati alla diffusione della Xylella fastidiosa. Il batterio che sta distruggendo oliveti in provincia di Lecce, Brindisi e Taranto, e che sta minacciando la piana degli ulivi millenari e la provincia di Bari.

Martedì 21 marzo 2017, dalle ore 9.00 alle ore 14.00, delegazioni di agricoltori provenienti da tutta la Puglia manifesteranno sotto la sede della Giunta della regione e chiederanno di essere ricevute dal presidente della Giunta regionale, Michele Emiliano, per la consegna di un documento contenente le loro richieste. Una vera e proprio piattaforma rivendicativa che intende affrontare e risolvere numerose questioni poste dall'applicazione della normativa vigente.

E' questa la risposta del mondo agricolo pugliese al progredire dell'emergenza provocata dal propagarsi sempre più a Nord del batterio da quarantena Xylella fastidiosa.
Le imprese agricole pugliesi, già colpite duramente nell'annata agraria 2016 da avversità atmosferiche eccezionali che hanno fortemente ridotto la produzione agricola in generale e la filiera olivicolo olearia in particolare, sono ora allarmate dal protrarsi dell'emergenza Xylella. E chiedono provvedimenti nuovi, soluzioni.

Le proposte di Agrinsieme Puglia
Agrinsieme ha messo a punto una piattaforma rivendicativa in piena regola che sarà posta all'attenzione del presidente Emiliano.
Vediamola in una versione sintetica.

In particolare, le richieste partono dalla semplificazione della procedura di espianto degli alberi secchi in zona infetta per approdare alla possibilità di ripristino e reimpianto del potenziale olivicolo utilizzando anche i fondi del Psr della Puglia 2014-2020.
Agrinsieme chiede anche un sostengo economico straordinario per tutta la filiera olearia colpita e distrutta dalla Xylella.

Non solo, il raggruppamento di sigle agricole vorrebbe una dichiarazione permanente dello stato di calamità naturale con i conseguenti sgravi fiscali e previdenziali e la moratoria dei mutui bancari per tutti i soggetti della filiera potenziali beneficiari del Fondo di solidarietà nazionale.

Altro pezzo della piattaforma rivendicativa verte sull'eliminazione definitiva della vite dall'elenco delle piante specificate per la liberalizzazione della commercializzazione delle barbatelle, che oggi non possono essere commercializzate senza termo terapia.

E visto che molti alberi di olivo vanno abbattuti, Agrinsieme chiede anche un piano straordinario di sostegno per la realizzazione di piattaforme per l'utilizzo della biomassa a fini energetici e la possibilità al contempo di movimentare il legname nella zona infetta.

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard
Belchim Crop Protection Italia

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 21 settembre a 132.247 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy