Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Macfrut 2017, boom degli espositori esteri

Cresce l'internazionalizzazione della rassegna, con un +30% di espositori dall'estero, in particolare dall'Africa. Superfici più grandi, circa mille buyer. Le premesse per l'evento sono ottime

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

renzo-piraccini-missione-macfrut-sudan-fonte-macfrut.jpg

La missione in Sudan di Renzo Piraccini, presidente di Macfrut: il paese africano sarà fra i protagonisti della kermesse

Si rafforza l'internazionalizzazione del Macfrut che vedrà la 34esima rassegna svolgersi a Rimini dal 10 al 12 maggio 2017. Otto padiglioni, più innovazione, e con un aumento del 30% degli espositori provenienti dall'estero rispetto all'edizione scorsa di settembre 2016. Gli Stati presenti saranno ben 40, con alcune new entry, e una rappresentanza capillare di tutti i cinque i continenti.
Questo trend di crescita, sia in superficie che sotto il profilo dello stampo internazionale, conferma il Macfrut come fiera globale di business e perno fondamentale per la crescita dell'internazionalizzazione dell'ortofrutta italiana.

Tra le novità principali sul fronte dei nuovi paesi rappresentati, ci sono Angola, Etiopia, Uganda, Guatemala, Nicaragua, Costa Rica e Uruguay. Confermate importanti delegazioni di operatori del settore da Mozambico, Zimbabwe, Zambia, Sud Africa, Senegal e Ghana, a testimoniare il forte dinamismo del continente africano, sempre più interessato a fortificare i rapporti commerciali con l'Italia.

"Nella scorsa edizione, al Macfrut, lanciammo il messaggio dell'ortofrutta come volano per la crescita e lo sviluppo degli Stati africani - sottolinea Renzo Piraccini, presidente di Macfrut - bisogna ammettere che quell'appello ha riscontrato grande successo dal momento che sta sempre più crescendo la presenza di operatori africani alla fiera".

Fra i più importanti paesi, sicuramente il Sudan, che nella prossima edizione sarà presente con due aree espositive, una destinata ai produttori/esportatori e uno per i buyer importatori.
"Il Sudan importa grandi quantità di ortofrutta made in Italy - continua Piraccini - questo mercato vuole intensificare i rapporti commerciali diretti con gli esportatori italiani, non solo per quanto riguarda il prodotto, ma anche sotto il profilo tecnico, ovvero tecnologie e know-how".

"Le premesse per una grande edizione di caratura internazionale ci sono tutte - conclude Piraccini - quest'anno supereremo il numero record dello scorso anno di mille buyer invitati dalla fiera, e ospiteremo i principali importatori dalla Cina, paese partner dell'edizione di maggio. C’è poi inoltre grande interesse per le novità e il biologico. Dobbiamo e vogliamo incrementare la specializzazione della fiera, perché il nostro sistema ortofrutticolo se lo merita".

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard
Belchim Crop Protection Italia

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 19 ottobre a 132.663 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy